Rituali per la Luna

di Morgana Commenta

Oggi parleremo della Luna e di varie storie legate alla sua mitologia. Sin dall’antichità la luna è stata oggetto, di culti devoti alla Dea Madre, essa ha infatti finito con l’incarnare l’archetipo femminino e tutte le caratteristiche ad esso associate.

Invocazione alla Luna

Innanzitutto, dovrete trovarvi in presenza di raggi della Luna piena, o Esbat, poi allargare le vostre braccia fino ad ottenere una ” V “, e allargare le vostre gambe fino alla larghezza delle spalle.

Grazie a questa posizione riceverete tutte le energie dalla Luna e della Terra, attraverso i vostri palmi e i piedi. In questi casi è meglio essere a piedi nudi. Restate nella gloria della Dea e invocate :

Dea dei crocicchi,
i cui segreti sono nascosti nella notte,
per metà ricordata e per metà dimenticata,
ti troviamo nelle ombre della notte.

Dalle nascoste e rugiadose caverne
dei magici tempi antichi,
giunge la verità una volta proibita
delle tue strade divine velate.

Vestita del velluto dell’oscurità
una danzatrice nelle fiamme
tu che sei chiamata Diana, Hecate
e con tutti gli altri tuoi nomi.

Io chiamo la tua saggezza
e la porto a me in questo tempo
perchè penetri nella mia anima
e che si combina con la nostra essenza.

Ti invoco o Antica
da una sponda a volte vicina, altre lontana
Giungi a me, prendi parte in me
Questo è quello che chiedo e niente più.

Invocazione alla Luna per consacrazione del materiale magico

Ti saluto e ti invoco, bella Luna, stella lucente
brillante luce che nella mano io tengo,
per l’aria che respiro,
per l’aria che è dentro di me,
per la terra che tocco;
io vi invoco in nome di tutti gli spiriti,
principi che a voi presiedono.

Rituale Luna nuova
Le energie della Luna nuova sono deboli, ma una notte adatta per invocare la protezione sulle nascite o gravidanze già in corso, o su una relazione ai suoi inizi.
Protegge e favorisce gli inizi di qualsiasi cosa, dallo studio, lavoro, amicizie, viaggi, ma la condizione è che si tratti dell’inizio di qualcosa che dovrà avere uno sviluppo non di qualcosa che è già in corso da tempo.

Prima del rito scrivere su un foglio bianco con inchiostro nero il seguente scongiuro:

Luna, regina dell’eterno rinascere deponi in me la tua astrale energia per proteggere dal Male ciò che sta per accadere.

Rito
Mettere su un tavolino una candela nera, una grigia e una bianca.
Accenderle in quest’ordine, da sinistra a destra.
Accendere un bastoncino di incenso e metterlo davanti alle candele.
Leggere a bassa voce lo scongiuro concentrandosi sulle parole.
Bruciare il foglio alla fiamma della candela bianca visualizzando ciò per cui si chiede protezione.
(Prepara in anticipo un piattino per deporre il foglio mentre finisce di bruciare)

Fonte | Sentierowicca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>